Slider
previous arrow
next arrow
Slider

Lo sviluppo dell’infrastruttura energetica in Sardegna nei prossimi anni rappresenterà un passaggio cruciale per il futuro dell’isola e anche per le politiche energetiche nazionali.

Sarà la cartina tornasole per la capacità di innovare il sistema andando davvero verso la decarbonizzazione.

Questo è il momento di riportare al centro della politica energetica le fonti rinnovabili, il cui potenziale è immenso sull’isola, escludendo tutti i combustibili fossili (carbone, petrolio, gas).

Già oggi sul territorio sono presenti modelli avanzati di realtà in grado di produrre autonomamente energia pulita, come le esperienze delle comunità energetiche.

Già oggi possiamo programmare l’ulteriore sviluppo green dell’isola con una nuova rete di distribuzione efficiente e smart e completare il percorso di una Sardegna a emissioni zero di carbonio.

Per decarbonizzare la Sardegna, insomma, bisogna ripartire dalla Sardegna.

Riproduci video
Riproduci video

La storia dell’energia in Sardegna

1920

L’isola produce autonomamente energia elettrica

 
SCOPRI

 

1920

1966-67

Il cavo Sardegna-Corsica-Italia

 

SCOPRI

 

1966-67

Anni ‘70 – ‘80

La nascita dei grandi impianti industriali fossili

 

SCOPRI

 

Anni ‘70 – ‘80

Anni 2000

L’arrivo delle nuove fonti rinnovabili

 

SCOPRI

 

Anni 2000

2011

Un nuovo cavo tra terraferma e mare

 

SCOPRI

 

2011

OGGI

L’energia di oggi in Sardegna

 

SCOPRI

 

OGGI

SE DOMANI

La Sardegna diventasse 100% rinnovabile

SCOPRI

 

SE DOMANI

La Sardegna restasse
nel passato

SCOPRI

 

SE DOMANI
la Sardegna diventasse 100% rinnovabile

SCOPRI

SE DOMANI
la Sardegna restasse nel passato

SCOPRI

SARDEGNA RINNOVABILE

Studi e ricerche per il Carbonio zero